Home CRONACA Arma consegnata, al giro di boa 50 futuri agenti di polizia

Arma consegnata, al giro di boa 50 futuri agenti di polizia

Cerimonia di consegna dell’arma agli allievi della Scuola di polizia (quinto Circondario), ieri, al “Centro formazione” in Bellinzona quartiere Giubiasco. Interventi di Norman Gobbi (consigliere di Stato e direttore del Dipartimento cantonale istituzioni) e Matteo Cocchi (comandante della Polcantonale); regìa dell’evento curata da Cristiano Nenzi; presenti delegati da tutti i corpi di polizia al cui servizio andranno gli agenti ora frequentanti la scuola. Alle responsabilità che ogni agente si assume, ai comportamenti “professionali e privati” che siano “all’altezza del compito” ed alla rilevanza del ruolo della formazione continua (“Aggiornamento costante anche dopo la fine di questa esperienza”) ha fatto riferimento Norman Gobbi; sull’impegno pratico (“Con oggi si conclude la formazione di base, da ora in poi tocca a ciascuno di voi il dare prova di quanto appreso sui banchi e sulle piazze di tiro”) ha insistito invece Matteo Cocchi, che non ha mancato di riassumere le fasi salienti di un “percorso impegnativo” e da completarsi con l’esperienza negli “stage” sino al superamento degli esami federali. Poi l’atto formale di consegna dell’arma, ad uno ad uno per i 50 allievi – tra cui 11 donne – destinati a Polcantonale (23 agenti, sei ispettori), Polcom e Polintercom (Bellinzona, Lugano, Mendrisio, Biasca, Chiasso, Ceresio-nord e Gordola-Piano; in tutto, 15 elementi), Poltrasporti (due), Polcantonale Grigioni (tre) e Polmilitare (uno). Nella foto, un momento della cerimonia; altre immagini sulla nostra pagina “Facebook”.