Home IMPRESE & PERSONE Formazione continua per rispondere alle nuove esigenze del mondo del lavoro

Formazione continua per rispondere alle nuove esigenze del mondo del lavoro

452
0

Il mondo del lavoro è cambiato negli ultimi tempi, e questo ormai è innegabile: mentre prima era un approccio più orientato allo svolgimento di mansioni per un compenso, oggi è identità, ed il “focus” si è molto spostato sul singolo lavoratore, come persona e come professionista. Ciò che conta non è solo garantire benessere e un luogo di lavoro dove poter esprimere il proprio potenziale, ma il senso della crescita professionale e della continua evoluzione è ora al centro dell’attenzione di moltissime persone e aziende.

In questo contesto, la formazione ha cambiato di pari passo il suo significato: oggi non è più qualcosa di antecedente per imparare un mestiere, ma è qualcosa che accompagna tutta la carriera di una persona, portandola a un percorso progressivo di arricchimento e sviluppo. Una tendenza che ha portato la necessità di avere specialisti e ambienti di apprendimento, dove permettere di approfondire le proprie conoscenze e arricchirsi lungo tutto il percorso lavorativo. Ciò si è tradotto anche nella realizzazione di corsi di formazione in Svizzera, una tendenza che si è ampliata proprio per rispondere alle moderne necessità di accrescimento personale sul luogo del lavoro o per intraprendere una carriera.

La formazione come parte integrante del lavoro – La formazione professionale non è più un’entità separata dalla vita lavorativa; al contrario, si è fusa in un connubio sinergico tra lavoro e apprendimento continuo. Questa integrazione consente la crescita intellettuale e personale, trasformando l’apprendimento da un semplice compito scolastico a uno strumento potente e performante. Tutto questo è oggi un mezzo per raggiungere obiettivi personali ambiziosi, migliorare la qualità della vita e diventare elementi indispensabili in un gruppo di lavoro. Per le aziende è ugualmente un grosso vantaggio, rappresentando un “asset” strategico, poiché l’aggiornamento delle competenze del personale contribuisce ad aumentare il valore del proprio “team” e al successo aziendale.

Questo approccio aiuta i professionisti a stare al passo con gli “standard” del settore, a migliorare la loro professionalità e ad adattarsi ai cambiamenti delle tendenze, migliorando l’efficacia sul luogo di lavoro e aprendo nuove opportunità di carriera. Inoltre, offre l’opportunità di apprendere migliori capacità di pianificazione, gestione del lavoro e risoluzione delle sfide quotidiane, ed è per questo che la formazione continua è diventata il fulcro del successo nel mondo del lavoro odierno.

I vantaggi per le aziende – Come abbiamo già accennato, questo nuovo approccio lavorativo incentrato sulla crescita professionale e personale non è solo un vantaggio per i dipendenti, ma porta un arricchimento anche per le aziende. La qualità del lavoro è migliorata, stando al passo con questa tendenza, e ciò aiuta a conformarsi ai più alti “standard” e alle normative vigenti sui diritti del lavoratore, dando anche qualcosa in più: tutto questo è di supporto alla “brand identity”, aumentando il valore generale della propria azienda. Inoltre, offrire uno sviluppo professionale continuo ai propri dipendenti li renderà più performanti e competenti nel proprio settore, aiutando ad alzare la competitività dell’azienda sul mercato di riferimento, potendo far affidamento ai più grandi professionisti. Infine, le persone oggi sono molto interessate al concetto di crescita personale, soprattutto nel proprio campo lavorativo, e offrire la possibilità di migliorarsi con corsi di formazione e aggiornamento specifici rappresenta un vero e proprio “welfare” che può portare le persone a scegliere di lavorare per noi piuttosto che per i “competitor”.

In definitiva, quindi, questa ricerca costante dell’apprendimento e dell’eccellenza rappresenta un tesoro che nessuno dovrebbe mai trascurare, né i dipendenti per rendersi più appetibili alle aziende, ma neanche i datori di lavoro stessi.

Previous articleEmorragia tamponata, ma lo “Swiss market index” chiude sotto la linea
Next articleComo, beccato a spacciare un 25enne gambiano: era pluriclandestino