Home ECONOMIA Borse europee in ordine sparso, Zurigo premiata solo nel finale

Borse europee in ordine sparso, Zurigo premiata solo nel finale

108
0

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 23.04) Inficiato dal distacco di cedole per dividendi (caso di specie: “Nestlé Sa”, al saldo sull’ultimo gradino, meno 1.47 per cento) il listino primario della Borsa di Zurigo nell’avvio della settimana in cui va a conclusione il primo quadrimestre 2024. Lo “Swiss market index”, grazie in ispecie al sostegno di “Novartis Ag” e di “Kühne+Nagel international Ag” entrambi in guadagno superiore alle due figure, si è difeso in risalita dal minimo di seduta tagliando con decisione la linea della parità poco prima delle ore 15.00 e spuntando nel finale una pallida tendenza in verde (più 0.28 per cento ad 11’327.77 punti); faticoso anche il passo di “Ubs group Ag” (meno 1.21 per cento). Nell’allargato, grosso scarico di posizioni tra gli investitori per la crisi della “Hochdorf Ag”, impresa del ramo lattiero-caseario il cui futuro sembra ormai dipendere dalla cessione – non perfezionata, forse nemmeno avviata – della filiale “Swiss nutrition Ag”: titolo a picco, prezzo dimezzato nello spazio di tre ore e confermato in grave flessione alla chiusura (meno 56.63 per cento); incoraggiante il passo di “Sandoz group Ag” (più 5.12). Dalle altre piazze: Dax-40 a Francoforte, più 0.70 per cento; Ftse-Mib a Milano, meno 0.58; Ftse-100 a Londra, più 1.62; Cac-40 a Parigi, più 0.22; Ibex-35 a Madrid, più 1.50. Progresso fra lo 0.67 e l’1.11 per cento sugli indici di riferimento a New York. Cambi: 97.16 centesimi di franco per un euro, 91.20 centesimi di franco per un dollaro Usa; bitcoin in risalita al controvalore teorico di 60’627 franchi circa per unità.