Home TICINO MOTORI Tradizione e “top” tecnologico: ecco la “Vespa GTS 300 SuperTech”

Tradizione e “top” tecnologico: ecco la “Vespa GTS 300 SuperTech”

a cura di Claus Winterhalter

Non solo la “Vespa” più potente di tutti I tempi (quasi 24 i cavalli espressi dal nuovo propulsore “High performance”), ma anche la più tecnologica è questa “GTS 300 SuperTech” che giunge al mercato proponendosi con fari e fanaleria “Full Led”, strumentazione digitale da 4.3 pollici con navigatore e connessione al proprio “Smartphone” per ascoltare musica e/o per gestire le telefonate proprio come avviene in auto, ed ancora una presa Usb nel vano anteriore per la ricarica dello “Smartphone” durante il viaggio. “Scocca grande”, come viene chiamata la GTS, è l’unico “scooter” oggetto di culto e che dopo decenni resta fedele ai suoi concetti-base, come per l’appunto la scocca metallica, le sinuose pance laterali ed un fascino inalterato anche se, per ovvia evoluzione, vengono adottate ora soluzioni e tecnologie assai diverse da quelle che erano già d’avanguardia nel 1946.

Tra fascino, forza e affidabilità – La “Vespa GTS SuperTech” è caratterizzata da finiture di colore nero, mentre la molla dell’ammortizzatore anteriore è verniciata in giallo. Due – grigio materia ed il nuovo nero opaco, al posto del nero lucido – le tinte scelte e dedicate per il 2021 a questo modello che ci è giunto in prova sull’uscita dalla fabbrica; bella anche la sella, caratterizzata da cuciture a due colori e con tratti gialli. Il nuovo motore offre 750 giri in più rispetto al suo predecessore, ma a sorprendere è l’esito dell’ottimizzazione concepita soprattutto al fine di offrire il meglio nello spunto da fermo anziché in allungo. In altre parole, da semaforo è difficile star dietro a questa GTS: merito di una rapportatura corta, che rende lo “scooter” brillantissimo nella guida cittadina e tra le curve, con una ripresa mai vista finora e capace di stampare il sorriso in faccia al conducente; si viaggia, ma quasi non si vede l’ora del prossimo semaforo rosso per una nuova ripartenza a razzo. Morale: ideale per l’uso urbano, questo “Vespone” è anche uno “scooter” da turismo e pensato in funzione del turismo. La riprova? Un serbatoio da sette litri, autonomia garantita da 180-200 chilometri secondo lo stile di guida…

La scheda tecnica – Denominazione: “Vespa GTS 300 SuperTech”. Motore monocilindrico quattro tempi i-get da 278 centimetri cubici, potenza 23.8 cavalli e 26 Nm, consumo medio 3.2 litri per 100 chilometri. Emissioni Co2: 74 grammi il chilometro (conforme allo “standard” Euro5). Prezo: a partire da 5’795 franchi per la GTS 125 e da 6’795 franchi per la GTS 300 SuperTech.