Home POLITICA Colpo di stiletto / Diretta elettorale, i “Misteri di Comanowood”

Colpo di stiletto / Diretta elettorale, i “Misteri di Comanowood”

Forse a Comano non avevano stimato per bene i tempi dello spoglio, invero veloce e privo di intoppi sicché alle ore 13.38 di ieri, dalla Cancelleria dello Stato, già si aveva contezza di vincitori vinti pareggianti e si poteva passare senza incertezza al giro delle interviste con gli uni, con gli altri e con gli altri ancora. Sta di fatto che, mentre sui deschi delle famiglie ticinesi passavano il secondo caffè e due dita due di nocino, a “TeleTicino” stavano imperversando tra studio ed esterne e la collega Claudia Rossi era costretta a rinunciare alla festiccciola per il secondo compleanno del suo Niccolò apprestandosi invece a piazzare il microfono sotto il naso di Marco Chiesa neoconsigliere agli Stati. Sul catodo Rsi prima rete, fatti salvi due “flash” da bollettino in stile “Aktuelle Kamera” ai tempi della Ddr e dunque incapaci di trasmettere il senso emozionale della mezza rivoluzione politica in corso, andava nel frattempo in onda una puntata dei “Misteri di Brokenwood”. La quale puntata, vero, è destinata ad entrare nella storia: considerandosi il numero di persone che rimanevano incollate al canale nell’attesa di un notiziario esauriente ed apotropaico, essa godrà probabilmente del più alto “share” d’ogni tempo…