Home ECONOMIA Borse europee in rosso cupo, New York affonda poi si scatena. Franco...

Borse europee in rosso cupo, New York affonda poi si scatena. Franco stellare

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 23.07) Sotto misura come era da aspettarsi, e con progressivo appesantimento sulla dimensione prefigurata, lo “Swiss market index” della Borsa di Zurigo che alla prima resistenza sulla soglia dei 12’300 punti ha fatto seguire una serie continua di cedimenti con attestazione ultima ad 11’881.30 punti (meno 3.84 per cento). “Swisscom Ag” e “Swiss Re Ag” (meno 0.54 e meno 0.31 per cento) i valori più prossimi alla linea, resto del listino primario in perdita superiore alle due figure intere; “Credit Suisse group Ag” sulla coda (meno 6.80). Pochi i sorrisi nell’allargato, dove varie realtà sono finite sotto pressione sulla soglia della doppia cifra o oltre (“Zur Rose group Ag” lanterna rossa, meno 13.86 per cento a prezzo ormai iperconveniente). Così sulle altre piazze europee: Dax-30 a Francoforte, meno 3.80; Ftse-Mib a Milano, meno 4.02; Ftse-100 a Londra, meno 2.63; Cac-40 a Parigi, meno 3.97; Ibex-35 a Madrid, meno 3.18. Prima sotto pieno allarme e poi in rilancio la piazza di New York: “Dow Jones”, più 0.29; Nasdaq, più 0.63. Cambi: franco svizzero sempre di più bene rifugio, ultima quotazione a 103.52 centesimi di franco per un euro ovvero sui minimi dal gennaio 2015 e dopo minimo a 102.98; 91.39 centesimi di franco per un dollaro Usa; in netta perdita di velocità le criptovalute, in minimo recupero il bitcoin ora in conversione teorica a 33’502.66 franchi (meno 7.48 per cento).

Articolo precedenteQuarta ondata covidiana in Ticino, nuovi contagi oltre quota 50’000
Articolo successivoCeneri, tempo di asfaltature: cantiere dal passo al secondo tornante