Home ECONOMIA Segni positivi, vento nelle vele dello “Swiss market index”. Stabile New York

Segni positivi, vento nelle vele dello “Swiss market index”. Stabile New York

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 19.11) Dopo aver stampato ieri un massimo storico a quota 11’501.35 per cento, tra l’altro affacciandosi per la prima volta nella storia sul secondo segmento verso i 12’000 punti, in discrete prospettive del breve si è mosso anche oggi il listino primario alla Borsa di Zurigo, pur in assenza di un trascinatore a piena forza: “Compagnie financière Richemont Sa” in vetta (più 1.69 per cento), “Novartis Ag” al guadagno di quasi una figura intera; pochi i valori sotto misura (“Swiss life holding Ag”, meno 0.83, il peggiore); “Swiss market index” sugli 11’470.35 punti (più 0.31 per cento). Messaggi dall’allargato: tracce di interesse per le solitamente illiquide “Schlatter industries Ag”, giunte a spuntare un margine utile massimo pari al 5.38 per cento prima di rifluire sulla parità; “U-blox Ag” ben richieste, blocco delle contrattazioni dopo il “più 9.22” per cento dell’apertura sull’annuncio di un imprevisto rialzo della cifra d’affari, saldo a “più 6.31”. Così sulle altre piazze europee: Dax-30 a Francoforte, più 0.23 per cento; Ftse-Mib a Milano, più 0.23; Ftse-100 a Londra, più 0.39; Cac-40 a Parigi, più 0.49; Ibex-35 a Madrid, meno 0.10. Positivi per centesimi gli indici di riferimento a New York. Sui 109.7 centesimi di franco il cambio per un euro; fermo ad 89.83 centesimi di franco il dollaro Usa; in rialzo 33’961 franchi circa il controvalore teorico di un bitcoin.