Home POLITICA Melide si spacca sul porto: vincono i «sì», ma la corsa resta...

Melide si spacca sul porto: vincono i «sì», ma la corsa resta in salita

25
0

330 favorevoli, 282 contrari, discreta quota di partecipazione (61.2 per cento) nella votazione odierna, a Melide, sulla modifica al Piano regolatore in funzione della nascita di un nuovo porto comunale che vada a supplire alle carenze – da risolversi in ogni caso – della struttura alla “Bola”. A rigore di progetto elaborato e sostenuto in sede di Municipio (e con significativo appoggio nel Legislativo), il porto galleggiante da massimo 120 posti assorbirebbe una quota degli ormeggi ora siti per l’appunto alla “Bola”; l’“iter” è tuttavia da considerarsi solo all’inizio, a scanso di ricorsi e con prossima tappa sul credito di costruzione da 1.3 milioni di franchi, credito da portarsi in Consiglio comunale… non prima di un anno, e più probabilmente due.

Previous articleEmigranti vincenti: a Morcote la mostra sui Fossati al servizio del sultano
Next articleLogica, ma dove sei? / Castelli di Cannero, per qualcuno è roba del 1969…