Home ECONOMIA “Swiss market index”, finale vigoroso. New York da fuoco e fiamme

“Swiss market index”, finale vigoroso. New York da fuoco e fiamme

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 23.40) Decollo faticoso ma con prevalente cifra verde, indi periodo neutro, infine volata ai massimi di seduta sullo “Swiss market index” a Zurigo, al traino dei finanziari (“Credit Suisse group Ag”, più 2.85 per cento; “Ubs group Ag”, più 1.96) in piena percezione delle notizie extraborsistiche in arrivo (annuncio di Donald Trump, presidente Usa, su imminente sblocco nella “guerra dei dazi” con Pechino; trionfo dei Conservatori – e spinta pro-“Brexit” – nelle elezioni britanniche). Sulla coda i tre pesi massimi difensivi: “Nestlé Sa” al pari, “Novartis Ag” e “Roche holding Ag” sotto la linea (meno 0.05 e meno 0.28 per cento rispettivamente). Nelle altre sedi principali di contrattazione: Dax-30 a Francoforte, più 0.57; Ftse-Mib a Milano, più 1.02; Ftse-100 a Londra, più 0.79; Cac-40 a Parigi, più 0.40; Ibex-35 a Madrid, più 0.81. Dopo lungo ancoraggio a quota 109.3, in serata il balzo a 110.2 centesimi di franco nel cambio per un euro.