Home SPORT Hockey Sl / Rockets, stavolta la rimonta “funziona”: 5-2 alla ChauxdeFonds

Hockey Sl / Rockets, stavolta la rimonta “funziona”: 5-2 alla ChauxdeFonds

La notizia più bella, nell’invero non utilissima vittoria – la sesta stagionale, seconda consecutiva, contro 30 sconfitte – dei BiascaTicino Rockets, giunge al minuto 32.29 e coincide non già con un goal, ma con una… penalità al passivo: due minuti sul conto di Christian Stucki, attaccante dei vallerani, oggi al rientro agonistico dopo un calvario di quasi tre anni per infortunio, postumi di infortunio, ricaduta nell’infortunio, convalescenza, prudentissimo riavvicinamento al ghiaccio, ed insomma tutto quel che si impone dopo trauma dal quale una carriera può anche essere distrutta. Penalità che è una dimostrazione: Christian Stucki è tornato, può combattere, è un valore aggiunto e bene ha fatto, la dirigenza dei Rockets, ad offrirgli nei giorni scorsi un contratto “try-out”. Il fatto che poi questo rientro sia maturato in coincidenza con un notevolissimo 5-2 a rimonta tonitruante sul ghiaccio della ChauxdeFonds, nel turno numero 36 della cadetteria hockeystica e con l’apporto determinante di Viktor Östlund autore di prestazione-“monstre” davanti alla gabbia (44 parate su 46 tiri), ebbene, questo fatto è per paradosso un “di più”.

Non tutto rose e fiori, sia inteso, pur in questo successo. Prima cosa, perché quelli della ChauxdeFonds non avrebbero demeritato, avendo prodotto un buon 50 per cento di occasioni in più rispetto agli avversari. In seconda istanza, perché i padroni di casa erano sul 2-0 già al 7.07 su doppietta di Brett Cameron; e qui il bel contributo di Maxwell “Max” Gerlach, a cavallo fra primo e secondo periodo (19.14 e 22.12, qui in “power-play”), pareggio tra l’altro sùbito convertito in vantaggio grazie a Lee Roberts (25.38). Per una volta, sul massimo sforzo della squadra soccombente, un po’ di cinismo: 42.41, Marc Camichel dopo azione in velocità; 47.11, Gregory Squires in colpo d’intuito su infame gestione del disco da parte della retroguardia neocastellana; 5-2 confezionato e difeso, ma tutto in cassaforte perché nulla più accadrà fatta eccezione per la penalità di partita inflitta ad Alain Miéville nelle file della ChauxdeFonds (51.57). Ed almeno un obiettivo torna possibile: evitare l’ultimo posto…

I risultati – Turgovia-Grasshoppers Lions ZurigoKüsnacht 2-4 (oggi); Winterthur-Sierre 3-4 (oggi); Visp-Langenthal 0-2 (oggi); LaChauxdeFonds-BiascaTicino Rockets 2-5 (oggi); Kloten-Ajoie 2-3 (oggi, al supplementare); AccademiaZugo-Olten (domani).

La classifica – Kloten 81 punti; Olten 73; Ajoie 71; Visp 68; Turgovia 66; Langenthal 64; Grasshoppers Lions ZurigoKüsnacht 52; LaChauxdeFonds 49; Sierre 38; AccademiaZugo 33; Winterthur 25; BiascaTicino Rockets 22 (AccademiaZugo due partite in meno; Olten, Langenthal una partita in meno).