Home CRONACA Hockey Nl / Langnau tappa forzata per il Lugano. Che perde un...

Hockey Nl / Langnau tappa forzata per il Lugano. Che perde un pezzo

Nel giorno in cui viene annunciata l’ormai imminente fine del rapporto con il quasi 35enne difensore Matteo Nodari, uomo da 735 incontri in massima serie nell’arco di 16 stagioni (110 punti totalizzati, 46 quelli ottenuti con la maglia bianconera indossata tra il 2006 ed il 2013 e di nuovo dal 2020 ad oggi) ad onta del contratto in essere sino all’aprile 2023, Lugano dell’hockey di National league alle prese con un nuovo impegno in campionato, obiettivo il bissare stasera a Langnau in Emmental – avversari gli Scl Tigers – quanto di utile proposto e finalizzato iersera nel vittorioso “derby” con l’AmbrìPiotta; con un successo, del resto, gli uomini di Chris McSorley si riporterebbero a “record” pari (21-21), così rimettendo in discussione le gerarchie con Losanna (19-20) e ServetteGinevra (20-21). Gli altri incontri: Zugo-Ajoie (nelle file dei giurassiani l’esordio di Kay Schweri, attaccante appena acquisito dagli Scl Tigers in cambio di Dario Rohrbach, ex-Ambrì ed ex-BiascaTicino Rockets); Davos-Berna; FriborgoGottéron-BielBienne; ServetteGinevra-Zsc Lions. La classifica secondo media-punti: FriborgoGottéron 2.103 punti; Zugo 2.000; RapperswilJona Lakers 1.907; Zsc Lions 1.881; BielBienne 1.829; Davos 1.629; Losanna 1.513; ServetteGinevra 1.488; Lugano 1.463; Berna 1.293; AmbrìPiotta 1.167; Scl Tigers 0.762; Ajoie 0.450.

Articolo precedenteCovid-19, Ticino oltre i 90’000 casi: cinque su otto negli ultimi sei mesi
Articolo successivoVendita di una casa, ipotesi di truffa: sotto accusa due notai ticinesi