Home CULTURA Grigioni italofono e confine, due opere premiate al concorso di poesia

Grigioni italofono e confine, due opere premiate al concorso di poesia

Va a Renata Giovanoli Semadeni, bregagliotta autrice di liriche nel dialetto di Vicosoprano, il premio per il miglior testo dai Grigioni di lingua italiana al concorso annuale di poesia in dialetto – edizione 2020-2021, la nona in ordine cronologico – indetto per l’area tra provincia di Sondrio e territorio delle quattro valli italofone (Moesano, Calanca, Valposchiavo e Bregaglia) e giunto al traguardo delle premiazioni venerdì 10 dicembre al “Centro polifunzionale” di Sondalo (Sondrio). Lunga l’attesa per note questioni covidiane, felice l’occasione di un ritrovo (e dell’ascolto) in presenza di autrici ed autori oltre che di delegati degli enti promotori, tra cui Comune di Sondalo, “Centro studi storici Alta Valtellina” e “Pro Grigioni italiano”. Sette le opere pervenute dal Grigioni di lingua italiana; Renata Giovanoli Semadeni è stata premiata per la lirica dal titolo “Al pign” (“Il pino”); premio speciale ad Antonietta Succetti Passarelli, da Roveredo, per “I zocròn d’na volta”. Infine, il podio della graduatoria generale: Paolo Piani (Albosaggia), Maria Oregioni (Verceia) e Marino Spini (Tartano). Nella foto, Renata Giovanoli Semadeni.

Articolo precedenteThailandia, 57enne di Lostallo muore in un incidente stradale
Articolo successivoLugano, con gli “Amici del Gròtt mobil” un pranzo di Natale per… tutti