Home CRONACA Covid-19, altre sei vittime in Ticino. Ospedali, esce uno ed entrano in...

Covid-19, altre sei vittime in Ticino. Ospedali, esce uno ed entrano in tre

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 14.42) Un giorno ancora, ed avremo superato la soglia dei 300 pazienti ospiti effettivi di strutture nosocomiali del Ticino. Un giorno ancora, ed avremo raggiunto la soglia delle 400 vittime in tutto, 400 vittime di cui un ottavo nella cosiddetta “seconda ondata” la cui proiezione, a parere di Giorgio Merlani medico cantonale, dovrebbe condurre ad un picco dei contagi “fra quattro-cinque settimane”, ed è forse questo il peggior orizzonte temporale possibile tra quelli messi in preventivo. Non lascia respiro nemmeno l’odierna presa di conoscenza (e di coscienza) sulla situazione epidemiologica complessiva dettata ai ticinesi dal “Coronavirus”: altri sei i decessi tra ieri e l’alba di oggi, totale 397; in calo – ma constatazioni sull’acquisito inducono a valutare questo dato come episodico nel periodo e ciclico sull’arco della settimana – il numero delle positività riscontrate, 186 per un dato complessivo di 10’238 soggetti positivi al “test”, laddove la media degli infetti si fissa ora al 28 per cento circa di coloro che hanno chiesto o per i quali era stato prescritto il tampone. Sempre in proporzione da tre a uno (o più) il rapporto fra nuovi ricoverati e dimessi: 27 in un giorno contro otto, saldo “più 19”, 281 sono pertanto i degenti; di loro, 22 si trovano in terapia intensiva. Fermi a giovedì i riscontri per quanto riguarda le persone in isolamento (1’885) e quelle sottoposte oppure postesi in quarantena (4’241).