Home SPORT Calcio Dna / «Accordo raggiunto», Lugano nelle mani dello zio d’America

Calcio Dna / «Accordo raggiunto», Lugano nelle mani dello zio d’America

È fatta; e, in un Ticino avvezzo alle trattative che falliscono, alle retrocessioni, all’autoaffondamento di società ed al manifestarsi dei “wannabe” cioè di soggetti che o hanno il nome ma non i quattrini o hanno i quattrini ma non vogliono scucirli, la cosa suona incredibile. Eppure c’è una splendida e netta nota-stampa, da questo pomeriggio, sul sito Internet del “Football club Lugano”: accordo fatto con Joe Mansueto, passano la mano sia Angelo Renzetti sia Leonid Novoselskiy rispettivamente per il 60 e per il 40 per cento delle quote, ergo la società bianconera sarà a brevissimo nelle mani di Joe Mansueto da Munster, Indiana, figlio di un medico d’origine “paisà”, oggi figura da copertina di “Forbes” quale finanziere con la sua “Morningstar”, e mecenate a favore di varie realtà, ed imprenditore anche nel mondo dello sport. Calcio, il che è cosa non consueta per uno dell’Indiana dove tutto è basket; e calcio con un piede negli States (i Chicago Fire della Msl) e con l’altro, fra qualche giorno, proprio in Svizzera. I termini della transazione non sono al momento noti; grande fretta da parte di tutti, venditori e compratore, per adempiere ad ogni norma e “riservata naturalmente la procedura di licenza della Swiss football league”. Stay tuned: lo zio d’America ha qualche colpo in canna

Articolo precedenteCovid-19 in Ticino, tripla cifra nei nuovi contagi in sole 72 ore
Articolo successivoCalanca, volontari in azione: ripulito dai rifiuti il Parco del… domani