Home CULTURA Paura delle streghe, a Poschiavo una mostra “interattiva”

Paura delle streghe, a Poschiavo una mostra “interattiva”

Da domenica 13 giugno a domenica 11 luglio, negli ambienti della “Galleria Pro Grigioni italiano-Pgi” in Poschiavo, facoltà di accesso alla mostra “Ciclo di streghe-Hexenzyklus” con opere di Ulrike Streck-Plath, 56 anni, germanica di Uetersen nello Schleswig-Holstein ed artista che in carriera ha spaziato dal “design” alla pubblicità all’arte visiva alla musica, tra l’altro impegnata in questi mesi nell’esposizione itinerante “24-29-3-45 Kollektive performance“ (tappe portate a termine: Francoforte, Hünfeld, Fulda, Gelnhausen, Steinau, Schlüchtern, Bad Soden-Salmünster, Langenselbold e Maintal, luogo quest’ultimo in cui Ulrike Streck-Plath vive riservandosi tuttavia ogni anno le vacanze in Valposchiavo). Scelta tematica quanto mai opportuna, quella dell’artista: “È importante affrontare in modo razionale e scientifico la storia della caccia alle streghe (fra il 16.o secolo e la prima metà del 18.o secolo, come è noto, Poschiavo fu teatro di oltre 300 processi a donne denunciate quali praticanti arti magiche a nocumento del prossimo, ndr) ed è inoltre importante l’apertura di una prospettiva emotiva su quello che gli uomini si sono fattï l’un l’altro e su quel che essi continuano a farsi, ma anche su ciò che può portare pace all’interno di ognuno e tra le persone”. Da qui anche l’originalità della mostra: quadri, oggetti ed installazioni sono stati realizzati con feltro di lana, legno, acciaio e filo di ortica, ed ai visitatori è dato modo di toccare le opere e di diventarne parte; presente, in particolare, una figura tridimensionale modificabile con chiodi, ganci e filo metallico.

La proposta, che è sostenuta dai responsabili di varie realtà del territorio, si situa nel contesto della rassegna culturale “Streghe”, già concepita lo scorso anno e poi rinviata al 2021 causa pandemia ed infine inaugurata sabato 29 maggio, e nella struttura museale Pgi si affianca alla mostra temporanea “Streghe-Storie di persecuzione in Valposchiavo”; sabato 12 giugno il taglio virtuale del nastro (ore 16.00) in presenza di Ulrike Streck-Plath e la presentazione della mostra (ore 17.00); a seguire, aperitivo offerto. Ingresso nei giorni di martedì, mercoledì, venerdì e domenica dalle ore 14.00 alle ore 17.00. In immagine, Ulrike Streck-Plath.