Home ECONOMIA “Swiss market index”, strappo e conferma. In tuffo la ticinese “Medacta”

“Swiss market index”, strappo e conferma. In tuffo la ticinese “Medacta”

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 20.44) Non propriamente atteso, ma da considerarsi quale compensazione per il parziale calo accusato nella seconda parte della seduta precedente, il margine utile (più 0.97 per cento) spuntato oggi dallo “Swiss market index” a 10’463.88 punti, con affidamento in spinta al valore “Swiss Re Ag” (più 3.02 per cento) capolista dall’inizio alla fine della giornata. Listino primario quasi per intero sotto il segno positivo; guadagni sopra la figura intera per i valori del comparto lusso; retroguardia occupata da “Sika group Ag” (meno 0.26 per cento). Nell’allargato, in tuffo il titolo “Medacta group Sa”: i vertici del gruppo con sede a Castel San Pietro, attività da 20 anni ma quotato in Borsa a Zurigo (segmento Spi) solo dall’aprile dell’anno corrente, hanno reso noto un inaspettato rallentamento per quanto riguarda le vendite di dispositivi medici ortopedici sul mercato nordamericano, con riflessi inevitabili sia sul margine operativo netto sia sul fatturato (dati in pubblicazione solo nella terza decade di gennaio); assai negativa la reazione del mercato, ultimo riscontro in flessione pari al 21.21 per cento su un controvalore di 69.10 franchi per azione contro un picco di 105.88 franchi all’esordio ed a fronte di una costante a circa 90 franchi per azione negli ultimi sei mesi (ma nel breve un ragionevole “target” si situa intorno agli 80 franchi il pezzo). Dalle altre piazze primarie in Europa: Dax-30 a Francoforte, più 0.86 per cento; Ftse-Mib a Milano, più 0.93; Ftse-100 a Londra, più 1.43; Cac-40 a Parigi, più 1.21; Ibex-35 a Madrid, più 1.51. Lanciatissimi gli indici di riferimento a New York, con progressi fra lo 0.98 e l’1.24 per cento. Intorno a 109.4 centesimi di franco il cambio per un euro.