Home CONFINE Fino Mornasco (Como): scontro in A9, cinque feriti, grave un ragazzo

Fino Mornasco (Como): scontro in A9, cinque feriti, grave un ragazzo

101
0

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 11.12) Versa in pericolo di morte al “Papa Giovanni XXIII” di Bergamo, dove è stato trasportato con un’eliambulanza sotto regime di codice rosso, il 12enne trovato dai soccorritori in stato di arresto cardiocircolatorio sulla scena dell’incidente occorso poco dopo le ore 8.20 sulla A9 italiana, direzione sud, fra un totale di sei persone coinvolte e delle quali una sola è rimasta illesa. L’incidente in corrispondenza dell’abitato di Fino Mornasco (Como), chilometro 29; dalla prima ricostruzione dell’episodio risulta trattarsi non di un tamponamento ma di un frontale sul punto di interscambio tra corsie di marcia per imposta deviazione temporanea dei flussi veicolari. Prevalenti tra i soggetti assistiti, nei primi riscontri dei sanitari (sul posto operatori della “Croce azzurra” da Como e della “Croce rossa italiana” da Grandate oltre ai citati specialisti dell’elisoccorso dalla base di Villa Guardia), i traumi agli arti superiori, al torace ed al bacino, testimonianza indiretta questi della violenza dell’impatto; a rigore di bollettino, oltre al caso drammatico del 12enne, figurano tre codici gialli (una 39enne all’“Ospedale nuovo” di Legnano in provincia di Milano, una 56enne al “Sant’Anna” di San Fermo della Battaglia in provincia di Como ed una 16enne egualmente al “Sant’Anna” di San Fermo della Battaglia in provincia di Como) ed un codice verde (anche qui con destinazione al nosocomio lariano).
Il tratto compreso tra lo svincolo per Fino Mornasco e quello per Lomazzo-nord è rimasto chiuso alla circolazione sin alle ore 10.25; gran parte del traffico è stato deviato sulla viabilità esterna alla A9; inevitabile tuttavia la formazione di colonne a risalire sin verso la barriera di pedaggio a Grandate. Sul posto un imponente dispiegamento di unità della Polstrada e dei Vigili del fuoco dal Comando provinciale in Como. In corso gli accertamenti sulle cause dell’incidente, dovendosi anche considerare l’effettiva disposizione degli strumenti a deviazione del traffico nel punto di interscambio.