Home CRONACA Covid-19 in Ticino, a Bellinzona decolla la vaccinazione “à la carte”

Covid-19 in Ticino, a Bellinzona decolla la vaccinazione “à la carte”

Sempre di più nel segno della razionalizzazione la campagna vaccinale anti-“Coronavirus” in Ticino. Notizia forse non graditissima: a fine mese, e cioè fra nove giorni, saranno chiuse le iscrizioni nell’unità di Lugano (“Padiglione Conza”), analogamente a quanto era stato via via fatto per le strutture di Locarno (“Padiglione Fevi”), Mendrisio (“Mercato coperto”), Biasca (stabile ex-“Nickelmash Ag”) e Capriasca frazione Tesserete (“Protezione civile”); sul sito InterNet www.ti.ch, sottosezione specifica, la modalità di inserimento nelle liste. Assai utile è invece la “prima” nazionale che il fornitore del sistema informatico di prenotazione offre proprio in Ticino: con effetto immediato, con riferimento alla piattaforma di Bellinzona quartiere Giubiasco (“Mercato coperto”), la facoltà di scegliere data ed ora per il primo appuntamento, ovviamente sulla scorta delle disponibilità di vaccini all’interno di tale unità e senza distinzione di classi di età (come è noto, l’opportunità è ora estesa a tutti coloro che hanno compiuto 12 anni). Non solo: al momento della prima iniezione di vaccino, e direttamente in sede, sarà proposta la data per il secondo appuntamento. Per tramite del sito InterNet, infine, è ora possibile anche la notifica di eventuali effetti collaterali subiti in corrispondenza con la vaccinazione; disponibili formulari e contatti telefonici dei servizi preposti.

Articolo precedenteLugano, chiazza oleosa nel Ceresio: cercansi i responsabili
Articolo successivoConthey (Kanton Wallis): Motorsegler-Pilot stirbt nach Absturz