Home CRONACA “Coronavirus”, in Ticino un altro decesso. Salgono ancora i casi gravi

“Coronavirus”, in Ticino un altro decesso. Salgono ancora i casi gravi

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 15.02) Giorni e giorni di zero costante alla casella dei decessi avevano autorizzato a sperare; si ripiomba nella tristezza della realtà, dunque, dovendosi acquisire la notizia di un’altra vittima – è la 953.a in ordine di tempo, ovvero la 603.a nel contesto della seconda ondata pandemica – da “Coronavirus” in Ticino. Così indica il bollettino nel transito da ieri all’alba di oggi, ed il riscontro è accompagnato da altre evidenze non consolanti: tre i pazienti dimessi ma quattro quelli ricoverati, per un saldo effettivo a quota 73; ancora in ascesa – 14 i casi – il numero dei degenti sottoposti a terapie intensive; significativo, trattandosi di valori rilevati nella giornata domenicale, l’ìncremento dei contagi, altri 29 casi che portano il totale a 27’698 unità (sole 3’531, si ricordi, nella prima fase). Riepilogo sui dati accessori: sempre al sette per cento, ossia uno su 14, l’incidenza dei positivi sul totale dei tamponi effettuati nell’arco di 24 ore e sottoposti ad esame di laboratorio (riferimento ultimo: mercoledì 17 febbraio, 495 “test”); secondo statistiche risalenti a venerdì 19 febbraio, 253 i soggetti in isolamento e 445 le persone in quarantena. Infine, nessuna evidenza di ritorno del “Coronavirus” in strutture residenziali per anziani secondo i dati aggiornati a stamane sul complesso delle informazioni raccolte da venerdì a domenica (come già indicato in altra circostanza, per decisione dei vertici “Adicasi” – associazione tra i direttori di tali realtà nella Svizzera di lingua italiana – le cifre del fine-settimana sono ora fornite in blocco unico).