Home ECONOMIA Venti di paura dalla Cina, giù le Borse europee. In tuffo l’euro

Venti di paura dalla Cina, giù le Borse europee. In tuffo l’euro

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 18.04) Prevedibile anche nell’entità, che era stata stimata intorno ad una figura e mezzo sulla scorta della chiusura di ieri a Tel Aviv e della pesantezza accusata dalle piazze borsistiche asiatiche stante l’emergenza sanitaria in Cina, l’odierna flessione sullo “Swiss market index” sin sotto i 10’700 punti: a determinare il “meno 1.60” per cento quasi costante dall’apertura – e con saldo a quota 10’675.96 punti – sono in ispecie i valori del comparto lusso (“Compagnie financière Richemont Sa”, meno 2.72) e quelli afferenti ai beni grezzi o di seconda trasformazione (“LafargeHolcim limited”, meno 3.39) oltre ai bancari. In controtendenza, pur con modesta limatura, “Givaudan Sa” e “Lonza group Ag” (meno 0.15 e meno 0.32 per cento). Situazione analoga nelle altre sedi primarie di contrattazione su suolo europeo: Dax-30 a Francoforte, meno 2.74; Ftse-Mib a Milano, meno 2.31; Ftse-100 a Londra, meno 2.20; Cac-40 a Parigi, meno 2.68; Ibex-35 a Madrid, meno 2.05. Calo fra l’1.37 e l’1.70 per cento sugli indici di consueto riferimento a New York. In tuffo a 106.8 centesimi di franco netti il cambio per un euro.