Home CRONACA Terza ondata da “Coronavirus” in Ticino, superati i 1’500 contagi

Terza ondata da “Coronavirus” in Ticino, superati i 1’500 contagi

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 11.04) Assenza di decessi su suolo cantonale (restano 972 dall’inizio della pandemia, e 14 negli ultimi 20 giorni ossia dall’avvio della terza ondata secondo convenzione acquisita e condivisa) e lieve calo nel numero dei degenti (66 al momento, di cui otto sottoposti a terapie intensive, per effetto di sette dimissioni contro cinque ricoveri) sono di fatto le sole buone notizie dal fronte Covid-19 nel transito da ieri all’alba di oggi. Ancora in tripla cifra i nuovi casi, 118 dopo i 121 delle 24 ore precedenti, per un totale di 1’510 positivi in meno di tre settimane e di 29’699 positivi “ufficiali” in tutto. Sempre al 10 per cento, a dati che tuttavia risalgono a cinque giorni or sono, l’incidenza dei contagi riscontrati sui tamponi prelevati ed esaminati in laboratorio; 526 i soggetti costretti all’isolamento, 854 quelli in quarantena su rilevazioni di martedi 23 marzo. Tasso di riproduzione del virus al valore di 1.09 con 281 soggetti positivi ogni 100’000 abitanti (dato ricorrente a lunedì 8 marzo). Andamento della campagna vaccinale con indicazione ultima a domenica 21 marzo: 55’361 dosi somministrate, 22’574 individui trattati a ciclo completo, 10’213 in attesa della sola seconda dose. Quadruplo zero confermato nel sistema delle residenze per anziani, laddove nel periodo considerato constano 383 vittime in tutto per “Coronavirus” e 1’154 morti “per altre cause”.

Articolo precedentePrima la prudenza e poi il coraggio, “Swiss market index” a filo degli 11’100 punti
Articolo successivoCovid-19 nelle scuole, risalgono a quota 13 le classi in quarantena