Home CULTURA “Premio Ermiza”, a sorpresa spunta un… “ex aequo”

“Premio Ermiza”, a sorpresa spunta un… “ex aequo”

Al servizio giornalistico “Il soffitto di vetro” di Francesca Luvini (maggio 2017, in “Falò”, prima rete tv Rsi) ed al documentario “Cinque storie dal mondo Lgbt” di Natascia Bandecchi (maggio-giugno 2018, in “Baobab”, terza rete radio Rsi), il successo “ex aequo” – iersera l’annuncio, al “Cinema Lux” di Massagno, durante l’evento “Da 50 anni in cammino: progressi e sfide aperte per le donne ticinesi” – nella quinta edizione del “Premio Ermiza”, concorso finalizzato alla promozione delle pari opportunità nei “media” radiofonici, televisivi e “web” della Svizzera di lingua italiana. La valutazione è stata espressa da una giuria compota da Flavio Beretta (Consiglio del pubblico Corsi), Erik Bernasconi (regista e sceneggiatore), Gloria Dagnino (responsabile del Servizio pari opportunità Usi), Lorenzo Erroi (giornalista), Gabriella “Gaby” Malacrida (presidente del “Forum elle”, sezione Ticino), Marianna Meyer (Commissione consultiva pari opportunità fra i sessi) e Carmen Vaucher de la Croix (Supsi).