Home CRONACA Ticino, nessun decesso per “Coronavirus” ma salgono i ricoverati

Ticino, nessun decesso per “Coronavirus” ma salgono i ricoverati

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 15.45) L’inattesa e presumibilmente episodica inversione di tendenza sul versante dei ricoveri, sette gli ingressi contro quattro dimissioni nel volgere delle ultime 24 ore ovvero sino all’alba di oggi, quale elemento distonico nel passaggio da ieri ad oggi in un Ticino devastato dalla catena di lutti ancoratisi alla pandemia covidiana e colpito nelle opere vive dalla teoria delle sofferenze, essendovi almeno due contesti accessori e parimenti vulnerati. Pur confermandosi lo zero alla casella delle vittime (in totale 952, di cui 602 nella seconda ondata), il quadro da “Coronavirus” resta preoccupante per l’assenza di continuità nelle notizie buone (scarse, rarissime sino ad ora) e per il rifluire di informazioni che non si sposano con il crescente ed insopprimibile bisogno di certezze: 71 sono ora i degenti in strutture ospedaliere, in lieve aumento (da 12 a 13 casi) il numero dei pazienti sottoposti a terapia intensiva; 39 i nuovi contagiati, per effettivi 27’583 casi dall’inizio della pandemia. Nessun aggiornamento disponibile sul tasso di positività nei “test” (sei per cento, a valori di martedì 16 febbraio, su 516 tamponi effettuati e verificati in sede di laboratorio); idem dicasi per quanto concerne le persone in isolamento (255, a dati di ieri) e le persone vincolate alla quarantena (480, idem).