Home ECONOMIA “Swiss market index”, all’ultim’ora il tuffo. Wall Street, più no che sì

“Swiss market index”, all’ultim’ora il tuffo. Wall Street, più no che sì

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 20.27) Rovinata da un’ultima ora in tuffo, da quota 10’140 circa ad un minimo sui 10’117.65 ed infine al saldo su quota 10’143.38 punti (rilevazione effettiva: meno 0.34 per cento), la seduta borsistica odierna secondo evidenza dello “Swiss market index” a lungo propostosi sotto segno positivo. “Roche holding Ag” (più 0.73 per cento) il migliore tra i pesi massimi difensivi, sulla coda “Credit Suisse group Ag” (meno 1.81), listino primario affidato agli spunti di “Givaudan Sa” (più 1.05). Ancora notevole, sull’allargato, l’interesse per il titolo “Molecular partners Ag”, stamane giunto anche a 22.20 franchi il pezzo sulla scia dell’“exploit” fatto registrare nella seduta precedente ed in chiusura sui 21.00 franchi (più 13.51 per cento); flessione improvvisa (meno 11.93) per il valore “Idorsia limited”, su scarico massiccio di posizioni da “stakeholder” ma per esigenze non correlate all’azienda. Nelle altre sedi primarie in Europa: Dax-30 a Francoforte, meno 0.04; Ftse-Mib a Milano, meno 1.98; Ftse-100 a Londra, meno 1.73; Cac-40 a Parigi, più 1.21; Ibex-35 a Madrid, meno 1.22. Difficoltà a New York (“Idorsia limited”, meno 1.23) su tensioni esogene e legate ad un nuovo scontro fra Donald Trump, presidente Usa, ed i magistrati della Corte suprema. In calo a 106.1 centesimi di franco il cambio per un euro.