Home CRONACA Stabio: controllo di retrovia, in manette due corrieri della droga

Stabio: controllo di retrovia, in manette due corrieri della droga

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 12.54) L’utilizzo del “corridoio” di un valico minore per attività illegali resta trucco vecchio quanto i contrabbandieri con le bricolle; vecchio ma non dimenticato, né dai criminali né dalle forze dell’ordine. Dal punto di confine in Stabio frazione San Pietro verso Clivio in provincia di Varese si accingevano a passare i due albanesi – uomo e donna, apparente coppia innamorata o affiatata, 33 e 22 anni rispettivamente le età, domicilio l’uno nel Varesotto e l’altra in Albania – che un’ora abbondante prima dell’alba di ieri, e dunque alle ore 5.10 circa, mentre viaggiavano a bordo di vettura con targhe tedesche, sono incappati in un controllo di retrovia su suolo ticinese e da quel momento hanno avvertito distintamente l’approssimarsi del tintinnio di manette, ben sapendo essi del carico celato ed occultato ma non tale da sfuggire né alla sensibilità professionale delle Guardie di confine, né al fiuto dei cani antidroga in dotazione.

Dal solito doppiofondo ricavato stavolta in parte anteriore dell’auto, difatti, sono usciti alcuni mattoncini ovvero 17 panetti contenenti polvere che – quando si dice il caso – è risultata essere cocaina dalla ragguardevole qualità; peso effettivo tale da far escludere l’uso personale ed il conseguente rientro nella tipologia della quantità modica, trattandosi al netto di buoni ed abbondanti 19 chilogrammi. Stupefacenti sequestrati, idem circa l’auto, uomo e donna in carcere nell’attesa della convalida del provvedimento. Ipotesi di reato: infrazione aggravata alla Legge federale sugli stupefacenti; fascicolo di inchiesta nelle mani della procuratrice pubblica Marisa Alfier. All’operazione hanno cooperato elementi di Polcantonale, Polcom Chiasso, Polcom Mendrisio e delle Guardie di confine.