Home SVIZZERA Votazioni federali: più energia per tutti. Sotto schiaffo le iniziative

Votazioni federali: più energia per tutti. Sotto schiaffo le iniziative

109
0

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 22.37) Responso preclaro e secondo le attese, oggi, dal ciclo di votazioni federali, nessuna delle quali richiedeva peraltro la doppia maggioranza. Consenso ampio (68.7 per cento, 1’717’387 schede contro 781’769, 23 Cantoni su 23) sulla Legge federale pertinente all’approvvigionamento elettrico sicuro con energie rinnovabili. Bocciate, invece, le iniziative popolari “Per premi malattia meno onerosi (“no” al 55.5 per cento, 1’391’413 schede contro 1’116’910, 15.5 Cantoni contro 7.5), “Per la libertà e per l’integrità fisica” (“no” al 73.7 per cento, 1’838’538 schede contro 654’996, 23 Cantoni su 23) e “Per un freno ai costi sanitari” (“no” al 62.8 per cento, 1’563’379 contro 927’322, 18 Cantoni contro cinque); conferma, dunque, per gli orientamenti espressi già dalla prima proiezione. In Ticino: approvvigionamento elettrico, “sì” al 70.0 per cento, 75’943 schede contro 32’569, in adesione alla linea nazionale; premi malattia, “sì” al 57.5 per cento, 63’060 schede contro 46’540, in dissenso dalla linea nazionale; libertà e integrità fisica, “no” al 64.3 per cento, 69’320 schede contro 38’439, in adesione alla linea nazionale; freno ai costi sanitari, “sì” al 50.6 per cento, 55’001 schede contro 53’698, in dissenso dalla linea nazionale.