Home GRIGIONI ITALIANO Mesocco, «via libera» alla sistemazione della “Strada italiana”

Mesocco, «via libera» alla sistemazione della “Strada italiana”

Investimento sul lungo periodo (lavori sino al 2022 per la terza fase), investimento oneroso (2’484’000 franchi), ed infine investimento considerato utile e necessario dai cittadini. Con massicia adesione (184 “sì”, 29 “no”, una scheda bianca, quattro schede nulle), oggi a Mesocco, l’approvazione del progetto di sistemazione dello “Stradòn”, che è parte della “Strada italiana” H13 da Coira a San Vittore, sezione Mesocco paese per uno sviluppo lineare di 877 metri circa nel tratto compreso fra il progressivo 92.650 ed il progressivo 93.530 (per comodità di riferimento, tra il “Garage Restart” sino all’accesso alla Cantonale in direzione dell’edificio in cui era ospitata la stazione dell’ex-linea ferroviaria Bellinzona-Mesocco. Obiettivo, secondo relazione tecnica, è il risanamento del tratto stradale in forma completa, ergo rinnovo della pavimentazione e del sistema di scarico delle acque meteoriche, posa o rinnovamento delle infrastrutture comunali presenti, pavimentazione con asfalto a nord ed a sud mentre nel centro del borgo sarà mantenuta una pavimentazione in dadi; inoltre, sistemazione di accessi laterali, formazione di un marciapiede “a raso” sul lato della corsia da nord verso sud, due isole spartitraffico a demarcazione di entrata ed uscita dal paese, ed infine risanamento del ponte sul Ri del Béss, noto anche come Ri de Leis.