Home CRONACA Maltempo, prima ondata. Sgombero forzato a Bissone, danni a Lugano

Maltempo, prima ondata. Sgombero forzato a Bissone, danni a Lugano

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 0.51) Prime evidenze di cronaca, al momento senza conseguenze per le persone, dall’ondata di maltempo che dopo avvisaglie sul Ceresio nella mattinata ed in ValleMaggia a partire dalle ore 14.00, via via ha interessato l’intero Ticino ed il Moesano. A Bissone, nella zona di via Ai Ronchi a metà collina, la pioggia incanalatasi in ruscelli ha causato smottamenti di terreno ed una colata di fango poi abbattutasi a ridosso di una villetta; intorno alle ore 19.15 i residenti nello stabile sono stati fatti sgomberare ed hanno trovato temporaneo alloggio in altra struttura; l’edificio, al pari di altre unità immobiliari nella zona, è presidiato da pompieri; verifiche sono in corso lungo l’intero tratto stradale. Problemi sia nel Bellinzonese sia nel Luganese: a decine le chiamate ai centralini degli enti di soccorso, comunicazioni di massima legate a piccoli allagamenti ed al rischio di straripamento di riali e canali, ma non mancano difficoltà dovute al cedimento di muraglioni ed alla caduta di alberi. In Comune di Riviera, fiume d’acqua tra le frazioni Lodrino ed Osogna. Serie difficoltà sul fronte lago a Magliaso. Invaso dalle acque meteoriche il piano inferiore dell’autosilo di via Giuseppe Motta a Lugano.