Home CRONACA Lotta al “Coronavirus”, ancora otto i degenti in terapia intensiva

Lotta al “Coronavirus”, ancora otto i degenti in terapia intensiva

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 10.22) 30 casi in più nel transito da ieri all’alba di oggi, secondo statistiche fornite dall’autorità politica cantonale, nel Ticino colpito dalla pandemia covidiana; nel contesto della quarta ondata, totale in ascesa a 1’752; dall’inizio della registrazione dei casi, 35’533 le persone trovatesi infette, 999 le vittime (dato invariato). 25 i degenti in strutture ospedaliere; di loro, otto versano purtroppo in reparti di terapie intensive. Rimane stabile la situazione nel sistema delle residenze per anziani, una delle quali (“Casa Serena” a Lugano quartiere Molino Nuovo) è teatro di un focolaio con 17 contagiati e nessun ricoverato. Quanto alla campagna vaccinale, valgono al momento i numeri già pubblicati ieri pomeriggio: 197’347 le persone trattate a ciclo completo (doppia somministrazione), quota di copertura pari al 56.1 per cento degli aventi diritto, 419’076 le dosi utilizzate con successo.

Articolo precedentePompa ancora (e solo) il lusso, male lo “Swiss market index”. New York incerta
Articolo successivoAutobahn A2: Gotthardstrassentunnel für jeglichen Verkehr gesperrt