Home CRONACA Covid-19, minimo scostamento nei contagi in Ticino. Ma oltrefrontiera…

Covid-19, minimo scostamento nei contagi in Ticino. Ma oltrefrontiera…

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 23.39) Più che preoccuparci di quel che accade qui, s’avrebbe e s’ha da interrogarsi per quel che accade là, ed è un “là” d’appena oltre frontiera, non potendosi trascurare il recente incremento nel numero di contagi e di decessi su suolo italiano, 384 e 10 rispettivamente con soli 29’739 “test” effettuati; insomma, situazione di potenziale recrudescenza è quella che il Covid-19 propone da sud, per di più in un periodo caratterizzato da forte mobilità e da osmosi crescente. Detto di quel che è da tenersi d’occhio, sull’affaccio di specie in Lombardia, valga in materia la consapevolezza dell’essere la situazione ben sotto controllo in Ticino: fermo a quota 350 – ed è importante, si procede verso lo zero continuo da due mesi a questa parte – il numero dei decessi, sempre due le persone ricoverate in strutture nosocomiali, e nessuna di loro è intubata o in terapia intensiva, e pertanto rimane fermo a quota 922 il numero dei dimessi; tre in più, per un totale di 3’445, i casi di contagio, che a livello nazionale salgono invece a quota 35’927 per effetto delle 181 nuove infezioni confermate in laboratorio.