Home CONFINE Vento impetuoso: crolli, roghi e danni nell’Alto Varesotto

Vento impetuoso: crolli, roghi e danni nell’Alto Varesotto

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 11.42) Più località dell’entroterra (ad esempio Boarezzo, frazione del Comune di Valganna) al momento isolate causa caduta di alberi sulla rete viaria di collegamento, tetti strappati (la casa parrocchiale di Creva, frazione di Luino), cornicioni crollati o pericolanti (“Ospedale Luini-Confalonieri” a Luino), varie arterie chiuse al traffico (zona di Germignaga, Strada provinciale numero 43 “Varesina” fra Grantola e Cunardo: tali le prime conseguenze rilevate per il vento che dalle prime ore di oggi sta flagellando l’area dell’Alto Verbano, sul versante in sponda magra varesotta, ed alcune valli interne sino alle porte del capoluogo. A decine gli effettivi dei Vigili del fuoco chiamati all’opera, anche in presenza di incendi – il rogo più grave nella zona del cosiddetto “Villaggio olandese”, sul costone a quota 450 metri in territorio comunale di Brezzo di Bedero; cinque squadre sul terreno sin dalla notte, richiamato anche il personale fuori servizio – che si autoalimentano in presenza di legna secca e sottobosco asciutto. Particolare attenzione viene dedicata inoltre ai controlli lungo la direttrice della Strada statale numero 394 “del Verbano orientale” da Luino al valico di Zenna (Comune di Maccagno con Pino e Veddasca) su Dirinella (Comune di Gambarogno), tratto su cui sono presenti cantieri di lunga durata. In immagine, Vigili del fuoco in azione sul fronte di uno degli incendi scoppiati nelle scorse ore.