Home CRONACA Tragedia familiare, ultimo capitolo: morta la moglie di Gualtiero Gualtieri

Tragedia familiare, ultimo capitolo: morta la moglie di Gualtiero Gualtieri

Si chiamava Silvia Vedani, e sino ad otto giorni or sono tutti la conoscevano come madre di Gea Gualtieri e moglie di Gualtiero Gualtieri, quest’ultimo già docente, poi – ed a lungo – una fra le voci più note della Rsi. È morta nelle scorse ore, Silvia Vedani Gualtieri, donna dal crespuscolo devastante: nel corpo, e da tempo, a minarla era un male contro cui la medicina si era rivelata impotente; nella mente e nell’anima, da ben poco eppure molto egualmente, colpite com’erano state entrambe dalla tragedia occorsa all’intorno, e cioè all’improvviso restando Silvia Vedani priva della presenza del marito e della figlia, 74 anni l’uno e 31 l’altra, per atto volontario posto in essere dall’uomo. Nella serata di domenica 19 luglio, come da ricostruzione già fornita in cronaca, Gualtiero Gualtieri era infatti uscito da casa portando con sé Gea, disabile e cieca dalla nascita, direzione Saltrio; e qui, secondo un piano già elaborato, l’omicidio-suicidio con i gas di scarico dell’auto all’interno del “garage” di un edificio di proprietà. Ora la notizia dell’ultimo atto della tragedia, sofferta nel pieno valore dell’essere consorte, colei o colui che condivide ogni fortuna, lieta o avversa che essa sia. Il congedo da Silvia Vedani avrà luogo domani, mercoledì 29 luglio, alle ore 15.00, nella Sala del commiato al cimitero monumentale di Varese quartiere Giubiano.