Home CRONACA “Soccorso d’inverno Ticino”, obiettivo battere la povertà sommersa

“Soccorso d’inverno Ticino”, obiettivo battere la povertà sommersa

Centrata sul tema della “povertà sommersa”, tanto di più strisciante dopo la crisi determinata dalla pandemia da Covid-19, la raccolta di fondi lanciata in questi giorni dai vertici del “Soccorso d’inverno Ticino” sotto la denominazione “Colletta stella”. Si profila infatti come altamente probabile un incremento nel numero di casi da seguirsi per prestazioni di vario genere, dal pagamento di fatture urgenti alla consegna di pacchi e di beni (letti, vestiti, dotazioni scolastiche) all’offerta di opportunità culturali e sportive che, in assenza di una sovvenzione, resterebbero precluse ai giovani; per la cronaca, nella stagione 2020-2021 sono state assistite 1’217 persone, per una cifra complessiva superiore ai 730’000 franchi. All’atto immediato si unisce peraltro un impegno nella logica dell’aiuto all’autoaiuto, con intermediazioni, consulenze e suggerimenti che spingano il singolo soggetto a contenere o ad evitare l’indebitamento. Il denaro, come sottolinea Manuela Nünlist-Chiesurin nel ruolo di direttrice del “Soccorso d’inverno Ticino”, andrà esclusivamente a beneficio di persone indigenti e che vivono nel territorio del Canton Ticino. Per altre informazioni e per l’eventuale adesione alla raccolta di fondi rivolgersi alla sede della struttura (Lugano quartiere Pregassona, vîa Ceresio 40) o inviare una “e-mail” all’indirizzo info@soccorsodinverno.org.

Articolo precedenteAgno, due giorni per accogliere l’autunno “comme il faut”
Articolo successivoLocarno, alla chiesa nuova tutto l’antico dei “Modulata carmina”