Home ECONOMIA Orizzonte rasserenato, Borse in rilancio. Ed anche New York prova a marciare

Orizzonte rasserenato, Borse in rilancio. Ed anche New York prova a marciare

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 18.06) Vecchia regola nel mondo della finanza: la certezza di una notizia negativa ma temuta è assai meglio rispetto all’incertezza sull’arrivo di tale notizia; e la vecchia regola si è confermata con l’odierna ripresa delle Borse europee, che hanno nel complesso tratto beneficio dalle informazioni pervenute. In riepilogo: dopo una settimana all’insegna delle voci, dai vertici della “Federal reserve” statunitense è giunta la conferma dell’intenzione di procedere al “tapering”, cioè di ridurre il piano di acquisto dei titoli a sostegno del rilancio dell’economia, ma è stato anche precisato che ciò avverrà in misura congrua con l’effettivo miglioramento delle condizioni-quadro anche sui livelli occupazionali e che sarà fatta “qualsiasi cosa per il sostegno all’economia sino a quando sarà stata raggiunta una piena ripresa”. Musica e discreta forma di garanzia per quanti operano almeno sul medio periodo, sempre che non intervengano altri fattori – qui esogeni, ma dalle potenzialità dirompenti – quali la crisi del colosso “Evergrande” in Cina.

Da raccogliersi è, al momento, quanto di buono si è generato sull’onda: nel caso della piazza borsistica di Zurigo, un “più 0.85” per cento ad 11’938.62 punti sullo “Swiss market index”, la volata del neoacquisito titolo “Logitech Sa” (più 2.59 per cento dopo stacco oltre le quattro figure) ed il sostanziale avanzamento dell’intero listino primario (“Geberit Sa” sulla coda ed unico valore in perdita, meno 0.30). Nell’allargato, ondivago il titolo “Santhera pharmaceuticals holding Ag” passato da un guadagno del sette per cento ad una limatura pari allo 0.54 per cento; più attendibile la risposta su “Kudelski Sa” (più 5.33). Dalle altre sedi di contrattazione: Dax-30 a Francoforte, più 0.88; Ftse-Mib a Milano, più 1.41; Ftse-100 a Londra, meno 0.07; Cac-40 a Parigi, più 0.98; Ibex-35 a Madrid, più 0.78. Di rincorsa New York, con progressi fra lo 0.87 e l’1.52 per cento sugli indici di riferimento. Cambi: 108.4 centesimi di franco per un euro, 92.45 centesimi di franco per un dollaro Usa; bitcoin di nuovo sopra la soglia dei 40’000 franchi per unità (40’385.04 circa all’ultimo riferimento). Al rialzo il prezzo del petrolio: 77.07 dollari Usa per il barile Brent, 73.43 dollari Usa per il barile Wti.

Articolo precedenteMaggia, serata informativa sui progetti per i Monti di Dunzio
Articolo successivoBasel: Mann mit Stichwaffe schwer verletzt