Home POLITICA Si rafforza il dialogo, Ticino e Grigioni gemelli sempre meno… diversi

Si rafforza il dialogo, Ticino e Grigioni gemelli sempre meno… diversi

La firma di un protocollo per garantire la formazione tecnica di base – ed in lingua italiana, al “Centro cantonale istruzione” in Monteceneri frazione Rivera – ai militi di Protezione civile delle regioni Moesa, Bernina e Maloggia è stato sottoscritto oggi, a Palazzo delle Orsoline in Bellinzona, da Norman Gobbi e Peter Peyer, colleghi omologhi nei Governi di Ticino e Grigioni, a margine della visita di lavoro effettuata da una delegazione dell’Esecutivo di Coira ed in replica di quella svoltasi nel febbraio 2018 in Mesolcina. A Christian Vitta, presidente del Governo cantonale ticinese, il compito di accogliere Jon Domenic Parolini (presidente), Christian Rathgeb (vicepresidente), Marcus Caduff e Peter Peyer (consiglieri di Stato), accompagnati nell’occasione dal cancelliere Daniel Spadin. Definito “ottimo” il clima delle relazioni tra i due Esecutivi; vari i temi affrontati, dall’approvvigionamento energetico (in primo piano gli sviluppi della produzione idroelettrica e gli interventi a miglioramento dell’efficienza) ai trasporti, dalla fiscalità alla pianificazione territoriale e sanitaria (soprattutto per quanto riguarda l’organizzazione del comparto cure a domicilio), ed infine i provvedimenti adottati per il controllo del mercato del lavoro e delle attività economiche. Nella foto (fonte Cancelleria dello Stato), i consiglieri di Stato all’inizio della riunione; altre immagini sulla nostra pagina “Facebook”.