Home ECONOMIA “Swiss market index” psicotico: crolla, va in pari, riprecipita

“Swiss market index” psicotico: crolla, va in pari, riprecipita

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 20.28) Tuffo verticale in apertura, con perdita sino al quattro per cento secco; risalita alla parità, con scarto nell’ordine di quasi 500 punti, sull’ora di pranzo; e poi di nuovo giù, sino al minimo di seduta su quota 8’160.79 punti (meno 5.37 per cento) proprio alla chiusura. Schizofrenia mista a tensioni speculative anche oggi sulla piazza borsistica zurighese, con pessimo riscontro finale per lo “Swiss market index” su cui si sono riverberate le tensioni dell’ultima seduta a Wall Street, le difficoltà accusate nelle sedi asiatiche di contrattazione e cattive anticipazioni sull’andamento di giornata a New York; da qui listino tutto in cifra rossa, pesantezza diffusa, “Alcon incorporated” (meno 10.55 per cento) sulla coda, “Adecco Sa” in affondamento (meno 9.40); “Swiss Re Ag” (meno 0.92) e “Givaudan Sa” (meno 1.51) i soli titoli in resistenza. Sulle altre piazze primarie in Europa: Dax-30 a Francoforte, meno 2.10; Ftse-Mib a Milano, meno 1.09; Ftse-100 a Londra, meno 3.79; Cac-40 a Parigi, meno 3.32; Ibex-35 a Madrid, meno 3.31. Flessioni “differenziate” a New York: Nasdaq, meno 1.36; “Dow Jones”, meno 3.91; S&P-500, meno 3.94. In riavvicinamento ai 105.6 centesimi di franco il cambio per un euro.