Home CRONACA Nuovi agenti al traguardo. Un impegno: «Evolversi nella funzione»

Nuovi agenti al traguardo. Un impegno: «Evolversi nella funzione»

65
0

Il richiamo alla “necessità di evolversi nella funzione”, al fine di “tenere il passo rispetto alla complessità ed alla fragilità della nostra comunità”, al centro dell’intervento con cui Norman Gobbi, direttore del Dipartimento cantonale istituzioni, si è indirizzato ai neodiplomati della Scuola di polizia 2022 del Quinto circondario, ieri riuniti al “Palacongressi” in Lugano per la cerimonia di dichiarazione di fedeltà alla Costituzione ed alle leggi. 59 gli allievi giunti al termine del percorso biennale, ovvero 41 della Polcantonale Ticino, due della Polcantonale Grigioni, uno della Polcom Bellinzona, tre della Polcom Lugano, due della Polcom Mendrisio, uno della Polcom Locarno, due della Polintercom Ceresio-sud, tre della Polcom Chiasso, uno della Polcom Losone e tre della Polmilitare. Da Norman Gobbi anche un richiamo deontologico: “Essere pronti in ogni istante ad affrontare minacce e crisi anche inimmaginabili fino a qualche anno fa”. Fra gli altri intervenuti all’ambone: Christian Vitta, presidente del Governo cantonale; Christophe Cerinotti, caposezione della formazione; Matteo Cocchi, comandante la Polcantonale; Andrea Pronzini, direttore del “Centro formazione polizia”. Nella foto (fonte Polcantonale), un momento della cerimonia; altre immagini sulla nostra pagina “Facebook”.