Home CRONACA Morìa di pesci ad Agno, colpevole individuato e condannato

Morìa di pesci ad Agno, colpevole individuato e condannato

Pena pecuniaria sospesa (con la condizionale) per infrazione alla Legge federale sulla protezione delle acque e pagamento di multa, spese e tasse di giustizia, oltre al futuro risarcimento per l’entità del danno causato al patrimonio ittico, a carico del responsabile di una morìa di pesci che fu rilevata lunedì 3 dicembre 2018 nella roggia Prati Maggiori, in territorio comunale di Agno. La conferma giunge oggi, sabato 12 ottobre, da fonti del Dipartimento cantonale territorio che nel frattempo ricordano quanto sia utile e necessario l’intervento sulle prime avvisaglie di possibili reati ambientali, e ciò al fine di contenere i danni, di interrompere il fenomeno in corso e di incrementare le possibilità di identificare origine e colpevoli; il che avvenne per l’appunto nella vicenda di Agno, quando sul posto si affollarono i guardapesca di zona, uno specialista del “Nucleo operativo incidenti” in seno alla Sezione protezione aria-acqua-suolo del Dipartimento cantonale del territorio, agenti della Polcantonale ed un delegato dell’Ufficio tecnico comunale. Dalle successive indagini l’acquisizione delle prove che hanno condotto il ministero pubblico all’emissione del decreto di accusa.