Home CRONACA Messaggi dal Covid-19 che ci strema: un morto, salgono le cure intense

Messaggi dal Covid-19 che ci strema: un morto, salgono le cure intense

35
0

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 10.32) Bollettino preoccupante anche dal fine-settimana, chi voglia leggere tra le righe e riconoscere la continuità nel periodo, sul versante ticinese del Covid-19. Si aggrava la situazione per quanto riguarda i decessi, uno in più ovvero 61 nel contesto della quinta ondata e 1’190 dall’inizio del computo. 173 i nuovi contagiati, come dire 33’317 nella fase corrente e 149’020 a decorrere della terza decade di febbraio 2020; trattasi sempre, e lo si ricorda, di cifre in probabilissima sottostima rispetto al reale. Preoccupa la risalita di ricoveri in reparti di terapie intensive: qui i degenti sono quattro sui 68 complessivi, considerati cioè anche i reparti ordinari. Nel sistema delle case per anziani, tre guarigioni a fronte di tre nuove infezioni, dal che risultano otto ospiti ancora colpiti dal “Coronavirus” all’interno di ben sei strutture; nessun altro ricovero, nessun’altra vittima per Covid-19 (414 in totale), ben nove invece i decessi attribuiti a cause non covidiane (1’985 nel periodo corrispondente). Nessun aggiornamento disponibile circa l’avanzarsi della campagna vaccinale, il cui ultimo riscontro risale ormai a 13 giorni addietro con quote del 72.3 per cento degli aventi diritto per quanto riguarda l’accesso al trattamento di base e del 46.7 per cento circa il ricorso al “booster”.

Previous articleSan Vittore, cane antidroga “punta” un bus e trova la marijuana
Next articleBinningen: Unter Kokaineinfluss spektakulären Unfall gebaut