Home CRONACA Ingorgo sciolto nella notte. E sul San Gottardo calò il silenzio

Ingorgo sciolto nella notte. E sul San Gottardo calò il silenzio

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 8.31) Risolto solo in piena notte, ovvero intorno alle ore 4.00, il maxiingorgo propostosi ieri lungo la A2 in direzione nord, con colonne in punta massima alla lunghezza di 16 chilometri a far capo dal portale sud della galleria del San Gottardo (erano 11 ancora alle ore 23.30…) e tempi di transito sino a 195 minuti, in una domenica del “ponte” dell’Ascensione che rimarrà memorabile anche per i problemi riscontrati nei tratti dall’intersezione A2-A394 a Mendrisio allo svincolo per Lugano-nord – la corsia di sorpasso era stata chiusa temporaneamente causa avaria ad un veicolo – ed al bivio A2-A13 ovvero sullo svincolo Bellinzona-nord. Già in serata era stata invece smaltita la coda formatasi sulla A13, massima estensione dal portale sud della galleria del San Bernardino all’uscita per Lostallo. Notevole lo sforzo profuso dagli operatori al “Centro nazionale gestione traffico” di Lucerna. A rigore di tabella del “Touring club svizzero”, tempo quattro giorni e dovremo occuparci di bel nuovo dell’argomento: tra venerdì 7 e martedì 11 giugno due sole opzioni, o “traffico intenso” o “traffico molto intenso”, e nelle due direzioni; repliche da venerdì 12 a domenica 14, da venerdì 19 a domenica 21 e da venerdì 26 a domenica 28, ed in verità con eguali colori e con identiche sfumature sino al “week-end” compreso fra venerdi 23 e domenica 25 luglio.