Home CRONACA Il “Coronavirus” non si arresta: ventesima vittima nella terza ondata

Il “Coronavirus” non si arresta: ventesima vittima nella terza ondata

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 15.18) Un’altra vittima, la 21.a nel contesto della terza ondata (venerdì 5 marzo il punto di cesura) e la 979.a dall’inizio, si aggiunge all’elenco delle tragiche conseguenze della pandemia da Covid-19 sul territorio cantonale. Nel transito da ieri all’alba di oggi, 46 altri contagiati ossia 2’799 durante la fase in corso e 30’988 nel complesso; scende il numero dei ricoverati, ora 80, stanti i sette fogli di dimissioni firmati a fronte di un solo ingresso in struttura nosocomiale; allarmante è tuttavia la permanenza di 16 persone (il 20 per cento dei degenti) in reparti di terapie intensive. Sempre all’otto per cento, su riscontri di tre giorni addietro, l’incidenza dei positivi sul totale dei tamponi effettuati in 24 ore (598, nella fattispecie) e sottoposti a controllo in laboratorio; da evidenze di venerdì 9 aprile abbiamo inoltre 534 soggetti in isolamento e 919 soggetti in quarantena. Nessuna novità per quanto concerne le vaccinazioni, risultando al momento somministrate 71’541 dosi e dandosi al 7.1 per cento la quota dei residenti giunti al termine del trattamento (due dosi).