Home GOSSIP Il caso / “Lady Meteo” insultata dagli pseudoanimalisti. Ignoranti e… miopi

Il caso / “Lady Meteo” insultata dagli pseudoanimalisti. Ignoranti e… miopi

A Simona Guidicelli Bernasconi, che con pari entusiasmo va sul palco di un teatro e davanti alle telecamere Rsi per dirci se domani dovremo uscire con l’ombrello sotto il braccio destro, non dispiacciono le critiche motivate e sensate: chi abbia buon senso e si trovi sotto esposizione mediatica, del resto, accoglie le osservazioni come suggerimento e coglie le osservazioni come strumento per affinarsi. Altro discorso è quello degli insulti che sul “web” – dicansi le solite piattaforme sociali che si trasformano in coacervo di asocialità – piovono a raffica su “Lady Meteo” ad ogni sua apparizione in abbigliamento particolare, ad esempio quando indossa una certa cintura (vedasi in immagine) o un altro capo in zebrato o in maculato o eventualmente in pitonato; giusto lo sfogo espresso via “Facebook”, c’è chi urla perché “inciterei alla caccia”, c’è chi sbraita perché “dovrei vergognarmi di indossare capi in pelle o di pelo animale”. Parole ed espressioni che la dicono lunga sia sulla povertà mentale dei mittenti, sia sulla loro miopia: vestiti ed accessori sono in stile “animalier”, e dunque ed esclusivamente… tessuti stampati. Ma poi, santa pace: proprio a Simona Guidicelli Bernasconi, che sulla tutela degli animali si è spesa persino in campagne di comunicazione, andate a pensare di poter fare le pulci su questo argomento

Articolo precedenteDa Biasca al Malcantone, tre date con l’umorismo di Mariangela Martino
Articolo successivoBorse, l’Europa spinge ma Zurigo arretra. New York ghiacciata dalle previsioni Fed