Home SPORT Hockey Sl / Il vento è cambiato: ora ai Rockets riesce persino...

Hockey Sl / Il vento è cambiato: ora ai Rockets riesce persino di vincere

Da una sconfitta ai rigori (per mano dell’Ajoie, 3-4, dopo aver condotto il ballo sino al 3-0) ad una vittoria ai rigori (sui Grasshoppers Lions ZurigoKüsnacht, identico risultato). È forse la miglior dimostrazione del nuovo spirito che pare permeare i BiascaTicino Rockets dell’hockey cadetto quanto accaduto stasera a Küsnacht, turno numero due della stagione 2020-2021: padroni di casa dominanti, 50 tiri contro 25 sarà scrtto infine sul tabellino, cosa peraltro comprensibile alla luce dell’essere il nazionale rossocrociato Pius Suter (capocannoniere da 30 goal e 23 assist in 50 partite nell’ultima annata con gli Zsc Lions, “pro tempore” riallocatosi qui in prestito dai Chicago Blackhawks della Nhl) alla guida di un blocco offensivo; fra prodigi di Viktor Östlund davanti alla gabbia e resistenza morale (un solo sbandamento, 47.33 e 48.28 gli estremi, compromesso un doppio vantaggio sulle reti di Ryan Hayes in “power-play” e del neoingaggiato Tyler Benson per il riaggancio dall’1-3 al 3-3), squadre al supplementare e poi allo “shootout” vinto al 14.o tiro su due esecuzioni magistrali di Loic Vedova contro una sola firma per gli avversari, marcatore Pius Suter. In precedenza: 1.50, Nicola Christen, 1-0; 6.56, Giona Bionda, 1-1, in situazione di traffico a due metri dalla porta avversaria; 15.00, Anthony Neuenschwander, 1-2 (a cinque-contro-quattro); 44.14, Timo Haussener, 1-3, su azione individuale; nel computo, un assist a testa per Filippo Franzoni, Hannes Kasslatter, Colin Fontana e Loic Vedova. Uomo del giorno, Viktor Östlund, tra l’altro autore di un salvataggio miracolistico con il gambale, nelle ultime battute del primo periodo, in spaccata su conclusione a colpo sicuro; alla premiazione viene invece designato Peter Cajka, per carità, bravo ma nell’occorrenza si sarebbe ragionato in altro modo.

In ultimo, menzione per un episodio che rimarrà negli annali: minuto 59.57, goal della vittoria per i Grasshoppers Lions ZurigoKüsnacht, e non ci sarebbe discussione; ma a quel punto l’arbitro principale era già intervenuto per interrompere il gioco, avendo lo stesso zebrato perso di vista il disco. Caragrazia, un minimo regalo della sorte, dopo le annate da perenne credito…

I risultati – Grasshoppers Lions ZurigoKüsnacht-BiascaTicino Rockets 3-4 (ai rigori); LaChauxdeFonds-Turgovia 3-2 (ai rigori); Kloten-Olten 4-2; Visp-Sierre 4-5; Winterthur-AccademiaZugo 4-3 (al supplementare).

La classifica – Kloten 6 punti; Turgovia 4; Langenthal, Sierre, Visp, BiascaTicino Rockets, LaChauxdeFonds 3; Ajoie, Olten, Winterthur 2; Grasshoppers Lions ZurigoKüsnacht, AccademiaZugo 1 (Langenthal, Ajoie una partita in meno).