Home CRONACA Filo di nota / No, signori: di illegale c’è solo la pretesa...

Filo di nota / No, signori: di illegale c’è solo la pretesa dell’arbitrio

Punto-vendita della catena “Aldi”, Sopraceneri, esterno giorno. All’ingresso, ed in piena vista, pannello con testo ammonitore circa gli “Over 65”. Sintassi erronea e costruzione erronea, e questo sarebbe di pertinenza della rubrica “Italiano, quo vadis?”; ma, e soprattutto, concetto erroneo, fuorviante e lesivo della dignità del cliente, perché – almeno ora, dopo riforma di precedente decisione la cui legalità era in ogni caso dubbia se non nulla; e l’immagine venne per l’appunto scattata l’altr’ieri pomeriggio – a chi si trovi nella citata fascia di età spetta il diritto “prioritario” di fare la spesa sino alle ore 10.00 ma in nessun modo è negabile l’accesso al punto-vendita in altro momento. E questo, sì, questo per “decisione del Consiglio di Stato”. Ergo, provvedere a rimuovere e nemmeno azzardarsi a prodursi in forme di arbitrio quali la pretesa di “controllare i documenti d’identità”.