Home CONFINE Erba (Como), marocchino sevizia e violenta un connazionale: arrestato

Erba (Como), marocchino sevizia e violenta un connazionale: arrestato

64
0

Un 33enne marocchino, Ayoub Louza l’identità come da fonte ufficiale, formalmente domiciliato ad Erba (Como) ma di fatto privo di fissa dimora, è stato tratto in arresto nelle scorse ore da effettivi dell’Arma dei Carabinieri per addebiti che vanno dalle lesioni personali alle minacce aggravate e dalle lesioni sessuali alla tortura, atti in parte ammessi davanti all’autorità inquirente e perpetrati nella notte tra sabato e domenica su un 61enne, anch’egli marocchino e parimenti “eclissato”, che per l’appunto nella mattinata di domenica era stato individuato e soccorso all’interno della rotatoria cosiddetta “della 500” lungo la Strada statale numero 639 “dei Laghi di Pusiano e Garlate” (direttrice Como-Lecco), per l’appunto in territorio comunale di Erba. L’uomo più anziano presentava tumefazioni da pestaggio e da violenza sessuale, oltre a lesioni anche da taglio presumibilmente mediante utilizzo di un coccio di bottiglia, ed era stato costretto a denudarsi; evidenze dell’aggressione sono state poi trovate in un edificio dismesso (ex-Enel) di via Lambrone; per lui, ricovero d’urgenza al “Sant’Anna” di San Fermo della Battaglia (Como). Una volta messo davanti ai fatti, il 32enne ha sostenuto di essere stato vittima di una violenza sessuale e di un’aggressione da parte del 61enne.