Home CONFINE Como, piomba a peso morto nelle acque del lago: salvato per miracolo

Como, piomba a peso morto nelle acque del lago: salvato per miracolo

326
0

La prontezza di riflessi di alcune persone fortuitamente accortesi della situazione e la tempestività dell’intervento di specialisti in forza ai Vigili del fuoco di Como sono state decisive, intorno alla mezzanotte di ieri ovvero sabato 4 settembre, per salvare la vita ad un 36enne caduto nelle acque del Lario in corrispondenza del pontile del Lido di viale Geno 13, strada che corre sulla costa in parallelo alla Strada provinciale numero 583 “Lariana”, prima punta in sponda destra del lago sull’uscita dal capoluogo. Non chiare, al momento, le circostanze dell’accaduto cioè se il soggetto sia scivolato oppure si sia tuffato volontariamente – ipotesi, quest’ultima, che sarebbe da collegarsi ad uno stato di alterazione da alcool – ed a peso morto; sta di fatto che sin dal primo istante l’uomo ha annaspato non trovando tra l’altro la direzione della sponda; gli operatori del soccorso acquatico hanno rapidamente optato per il recupero con aggancio al torace e rientro. Il 36enne, di cui non sono noti per ora la nazionalità ed il domicilio, è stato infine trasferito all’ospedale “Valduce” di Como e sottoposto ai controlli; rilevati un lieve stato di ipotermia (le acque del Lario erano a temperatura sui 20 gradi centigradi) e qualche escoriazione, necessaria una breve degenza. Nella foto, una fase dell’intervento dei Vigili del fuoco nella zona di viale Geno.