Home CONFINE Castellanza (Varese), sequestrata la discoteca che nessuno “vedeva”

Castellanza (Varese), sequestrata la discoteca che nessuno “vedeva”

150
0

Proprio vero che più grande è il difetto e meno lo si disconosce, così come più grande è l’abuso sotto gli occhi di tutti e meno lo si vede. Sotto sequestro, nelle scorse ore a Castellanza (Varese), un intero villaggio-discoteca con edifici e tensostrutture nei quali, oltre a proposte musicali e ricreative parimenti legate alla musica, erano stati posti in essere anche punti di smercio di bevande non esclusi gli alcoolici; sotto sequestro, si noti, perché i promotori dell’attività – quattro persone; per loro sanzioni amministrative nell’ordine dei 30’000 euro – erano privi di qualsiasi licenza, persino del titolo abilitativo in materia di prevenzione degli incendi e persino l’autorizzazione di pubblica sicurezza. Non solo: come accertato da operatori della Guardia di finanza e da specialisti dei Vigili del fuoco, tra baristi e addetti alla “consolle” e gestori degli spazi almeno 11 persone stavano lavorando in nero e prive di tutele assicurative; insieme con loro, nell’area trasformata in discoteca abusiva, all’incirca 200 persone.

Previous articleBellagio (Como): “scooter” nella scarpata, feriti conducente e passeggera
Next articleWarenrückruf: Einige Krücken der Firma Ossenberg GmbH wegen Verletzungsgefahr