Home SPORT Calcio Dna / Sconfitta a Zurigo, ma non pesa: il Lugano è...

Calcio Dna / Sconfitta a Zurigo, ma non pesa: il Lugano è in Champions’

127
0

Nella partita in cui avrebbe meritato di più (vi basta un riscontro da 30 tiri contro 10, da 12 calci d’angolo contro tre, da 61 per cento contro 39 nel possesso-palla, da 67 duelli vinti contro 41), il Lugano pedatorio cade a Zurigo, sporca un ruolino di marcia che negli ultimi tre mesi è stato impressionante ma gioisce egualmente perché, a massimo obiettivo sfumato di fatto già nel primo turno della “poule” per il titolo, la piazza d’onore è aritmetica causa contestuale affermazione dello Youngboys a Ginevra sul Servette. E piazza d’onore significa preliminari della Champions’ league, per l’appunto insieme con lo Youngboys che ad un turno dalla fine è aritmeticamente campione così come in sostanza era già prima di questa giornata, considerandosi irrecuperabile il divario tra Lugano e Youngboys stesso (sei punti, cioè due vittorie da una parte e due sconfitte dall’altra, ed una caterva di goal per ribaltare la differenza-reti). Sincerità per sincerità, esteti astenersi: risultato sopra le attese. E c’è ancora un obiettivo possibile, tra l’altro, in Coppa Svizzera.

Circa lo svolgersi del confronto bastino le statistiche; padroni di casa sino al 2-0 (12.o, Lindrit Kamberi; 55.o, Jonathan Okita), solo all’88.o il marchio di Yanis Cimignani su imbeccata di Zan Celar per un effettivo 2-1 che in condizioni ordinarie sarebbe diventato 2-2 (esterno della rete colto da Zan Celar giusto giusto al 90.o). Fuori dalla panchina, nel frattempo, messaggi incoraggianti circa l’andamento di Servette-Youngboys: via, qualche sussurro sarà anche arrivato sul campo insieme con la raffica di cambi imposta dall’allenatore Mattia Croci-Torti che, per abitudine sua, crede quando vede e fa i conti quando i conti è possibile fare. Bene, ora i calcoli sono precisi: di quel che sarà il responso dello scontro diretto non bisogna più preoccuparsi. Champions’, aspettaci: veniamo per vincere (okay, qui l’abbiamo sparata altina, ma era per dire e per darsi un tono).

I risultati – “Poule”-titolo: Servette-Youngboys 0-1; Winterthur-San Gallo 1-3; Zurigo-Lugano 2-1. “Poule”-salvezza: Grasshoppers Zurigo-Basilea 0-1; StadeLosannaOuchy-Losanna 0-4; Yverdon-Lucerna 3-1.

Le classifiche – “Poule”-titolo: Youngboys 74 punti; Lugano 65; Servette 61; Zurigo, San Gallo 57; Winterthur 49. “Poule”-salvezza: Lucerna 49 punti; Basilea 48; Yverdon 46; Losanna 44; Grasshoppers Zurigo 37; Baden 26.