Home ECONOMIA Male l’avvio, poi reazione: lo “Swiss market index” chiude sopra la linea

Male l’avvio, poi reazione: lo “Swiss market index” chiude sopra la linea

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 20.01) Nulla per cui esultare, ma almeno la serie da sprofondo è stata interrotta. Tracce di avvio di un ciclo di recupero, pur in presenza di fibrillazioni su singoli titoli e con balzi da un capo all’altro del listino nello spazio di pochi minuti, per lo “Swiss market index” che, dopo un minimo a 10’216.55 punti alle ore 10.12, ha incominciato a macinare recuperi centesimali e poi decimali ed infine oltre le due figure dal fondo, con ultimo saldo a quota 10’512.15 punti ovvero in progresso pari allo 0.32 per cento. In netto stacco, al vertice, il titolo “Alcon incorporated” (più 6.95 per cento, qui in onda favorevole dopo pubblicazione dei risultati dell’esercizio 2019); assai positivi “Sika group Ag” e “Adecco Sa” (più 3.16 e più 2.08); “Credit Suisse group Ag” (meno 1.38) a chiudere il drappello. Stato dell’arte sulle altre piazze primarie in Europa: Dax-30 a Francoforte, meno 0.12; Ftse-Mib a Milano, più 1.44; Ftse-100 a Londra, più 0.35; Cac-40 a Parigi, più 0.09; Ibex-35 a Madrid, più 0.71. Andamento sussultorio a New York, dove ad una partenza interessante ha fatto séguito l’appiattimento degli indici (Nasdaq il migliore, più 0.29). Stabile a 106.2 centesimi di franco il cambio per un euro.