Home CONFINE Verbania (Vco), identificato il cadavere affiorato dalle acque del lago

Verbania (Vco), identificato il cadavere affiorato dalle acque del lago

95
0

Il suo cadavere era affiorato cinque settimane or sono dalle acque del Verbano, a qualche decina di metri dalla sponda di Verbania (Verbano-Cusio-Ossola), frazione Intra, tra il “Parco Felice Cavallotti” e la riva del San Giovanni. Ora l’identificazione ufficiale: Massimiliano “Maki” Raimondi, 60 anni, da Cannobio, di cui era stata denunciata la scomparsa in dicembre e sul quale si erano indirizzate sin dal primo momento le forze dell’ordine nel tentativo di giungere ad un accertamento; erano stati infatti trovati oggetti ed uno zainetto riconducibili per l’appunto a Massimiliano Raimondi, ma il corpo era in avanzato stato di decomposizione e pertanto si era reso necessario il ricorso agli specialisti del Dipartimento medicina legale all’Unistudi Milano.

Previous articleGrandola ed Uniti (Como): rogo in un capannone, problema risolto
Next articlePonte Lambro (Como), l’ultimo saluto al 28enne trovato morto in casa